GENNAIO, FEBBRAIO, MARZO…TRAINING!

April 4, 2015

Finito il primo trimestre 2015, è ora di fare un po’ di conti. Non sapevo quanto sarei riuscito ad allenarmi qui in Colorado, e sono rimasto piacevolmente sorpreso quando ho capito che potevo allenarmi tutti i giorni. Molti allenamenti li ho fatti da solo, ma molti altri li ho fatti con i nuovi amici del laboratorio di fisiologia e biomeccanica e con il gruppo dei Rocky Mountain Runners.

Gennaio è stato il mese di ambientamento, e di acclimatamento ai 1600 m di quota di Boulder. Nelle prime tre settimane non ho praticamente mai fatto allenamenti di qualità. Successivamente, una o due sedute a settimana le ho dedicate ad allenamenti per la potenza aerobica o per la soglia.

Gennaio l’ho chiuso con 35 sedute di corsa, 1 in bici e 1 di sci:

ore: 36. 30′

km: 378

dislivello: 10700 m

Screen Shot 2015-04-04 at 09.52.57

A febbraio ho cercato di aumentare un po’ il carico. Inoltre ho iniziato a testarmi sulla salita del Mt. Sanitas, 2 km di salita con 400 m D+. Su questa salita sono migliorato di circa 1’30” in due mesi.

Febbraio l’ho chiuso con 43 sedute di corsa e 1 di sci (discesa)…e con il mio primo 4000:

ore: 44.50′

km: 392

dislivello: 14400 m

Screen Shot 2015-04-04 at 10.08.23

Marzo è stato il mese di preparazine specifica per la gara di Moab (50 km, 1000 D+). Ho inserito nell’ultimo mese due allenamenti lunghi di 40 km e 1000 m D+. Il primo lo ho concluso in condizioni disastrose, mentre il secondo lo ho finito in progressione, con sensazioni sempre migliori. L’ultima settimana è stata di scarico e preparazione alla gara.

Marzo l’ho chiuso con 34 sedute di corsa, 3 di bici… e un paio di arrampicata:

ore: 47.20′

km: 544

dislivello: 11300 m

Screen Shot 2015-04-04 at 10.21.50Ora, dopo una settimana di riposo attivo (un paio di uscite in bici, un paio di corsette e una mezza influenza), ricomincia la preparazione per la gara più importante che farò qui in US, la Dirty 30, fine maggio.

 Foto di copertina dalla pagina FB Rocky Mountain Runners

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *